01
Apr-2014

In sella al cospetto delle Pale di San Martino – Tour 263

Tracciati   /  

Dati tecnici

Livello Impegnativo in relazione a distanza e dislivello complessivo Partenza e Arrivo Sede APT Fiera di Primiero
Parcheggio Libero nelle immediate adiacenze Dislivello e Km. 1700 mt. e 45,7 km.
Quota massima 1822 mt Quota minima 671 mt
Salita più lunga 17,6 km Durata 7 ore
Terreno Asfalto 30% Sterrato 50% Sentiero 20%

Descrizione

Questo itinerario è nato con l’edizione 2007 del Raid di San Martino e prima ancora come ipotesi di rilancio della classica Granfondo “Rampikissima”. Molto vario permette di percorrere tutta la parte alta della Valle fino quasi a P.sso Rolle per poi tornare a Fiera passando per S. Martino e la Val Canali. La variabile dei paesaggi attraversati rappresenta il massimo dell’espressione del nostro territorio con le Pale di S. Martino  a troneggiare su fitti boschi di Abete, “masi”, malghe e prati di alta quota. Diverse le possibilità di rientrare a fondovalle e accorciare il percorso in modo tale da poterlo percorrere anche in più giorni, portandosi in quota con i mezzi pubblici.

Indicazioni

Dirigersi verso la frazione di Pieve, al km. 0,7 inizia la “via nova”(wpt.5) che viene percorsa fino al km. 3,5 “bivio per Camp” . Svoltare a dx in salita su asfalto si percorre la strada per Camp per poco più di 1 km. poi all’altezza del 4° tornante in loc. Segnana si prende a sx. ( 2° bivio a sx a salire wpt 7),prima per un tratto asfaltato e poi a dx lungo il sentiero (percorso Rampikissima wpt 8), fino ad intersecare nuovamente la strada di Camp, dove si scende brevemente incrociando il bivio con la strada f.le “Bedolè basso”km. 6 (wpt 10).

Detta strada viene percorsa fino alla loc. “Dismoni” al km. 13,5 (1^ possibilità di rientro a valle). Al bivio salire a dx per sterrata poi girare a sx  e salire direzione Crel, procedendo dritti al bivio (wpt 13) fino a raggiungere l’accesso a M.ga Crel .Proseguire in leggera salita direzione S. Martino, dopo la discesa al Km 19,3. si svolta a sx.(2^ possibilità di rientro via S. Martino) e si sale in direzione Tognola. Dopo 1 km circa si devia a dx per strada f.le fino ad intersecare la strada asfaltata che sale a M.ga Ces. Dopo 300 mt bivio a dx, nuova strada f.le “Orti Forestali” che si percorre fino al km.23,3.  In discesa lungo il sentiero per M.ga Fosse di Sotto,(poco ciclabile) poi sempre in discesa lungo la vecchia pista fino a S. Martino paese (3^ possibilità di rientrare a valle), dove dal ponte sul Cismon bivio (“Drei Tannen”)si procede lungo via P.sso Rolle (senso unico),  sfruttando lo spazio riservato ai pedoni e il marciapiede in modo da non interferire con il traffico.

(attraversamento SS 50 “Ristorante da Meto”).

Subito dopo il ristorante a dx salendo si percorre la strada f.le della Val di Roda fino al km.28,3 dove si interseca il sentiero n°724 “ippovia”. Dopo un tratto di mulattiera si ritorna sulla forestale che si percorre interamente fino alla Val della Vecchia, qui tenersi a dx. su sentiero per circa 1 km per poi tornare su sterrato .Al km.32,3 wpt 34  “bivio Ronzi” si scende per la strada f.le fino ai Prati Ronzi, poi per strada asfaltata in direzione Petina.  Al Km. 35,5 “bivio per Petina” (4^ possibilità di rientro a valle), si prosegue per strada asfaltata in direzione Strine, Poline e Piereni.

Raggiunta la loc. Piereni si scende a dx. per circa 500 mt. ponendo attenzione sulla dx al bivio con strada forestale le “Buse Tonadico” wpt.41 che si percorre fino alla fine dove sulla dx si interseca un sentiero che prima in falsopiano e poi in ripida discesa porta sulla strada di S. Vittore rimanendo sempre a dx. in leggera salita. Nelle vicinanze è possibile segure la strada asfaltata per poter visitare Villa Welsperg sede dell’Ente Parco Paneveggio Pale di San Martino ed il vicino Laghetto Welsperg. Discesa fino a Tonadico per asfalto, raggiunto il centro del paese sulla sx. fare attenzione ad una ripida discesa che conduce all’attraversamento della S.P. del P.sso Cereda nei pressi del ponte della Lanterna Verde, (wpt 48) proseguendo poi lungo il torrente Canali fino a Fiera di Primiero.-

9

 "Mi piace" / 0 Commenti
Condividi questo articolo: