01
Apr-2014

Giro delle Malghe del Vanoi – Tour 262

Tracciati   /  

Dati tecnici

Livello Impegnativo in relazione a distanza e dislivello complessivo Partenza e Arrivo Piazza Centrale Canal S. Bovo
Parcheggio Libero, subito dopo il ponte prima del paese sulla destra Dislivello e Km. 1630 mt. e 49,5 km.
Quota massima 1822 mt Quota minima 671 mt
Salita più lunga 14 km Durata 7 ore
Terreno Asfalto 30% Sterrato 65% Sentiero 5%

Descrizione

Questo Tour è stato definito in molti modi, personalmente, dopo una grande nevicata è parso come quei fantastici paesaggi canadesi, immensi e pieni di una natura incontaminata che ti lasciano senza parole. Ci troviamo nella catena porfirica del Lagorai che si estende da P.sso Rolle a Pergine Valsugana, a cavallo delle tre valli trentine; Primiero-Vanoi, Tesino-Valsugana e Val di Fiemme. Grandi pascoli ed estese foreste sono l’ambiente predominante, torrenti spumeggianti e una ricca viabilità forestale fanno il resto. Da citare il M.te Cauriol, il M.te Cardinal e il Monte Cece, non solo per i tragici eventi bellici della 1^guerra mondiale, ma per la loro innegabile selvaggia bellezza, il gruppo di Cima d’Asta con la sua mole granitica e le Pale di S. Martino che si stagliano ad est. La Valle del Vanoi è sicuramente fra le aree trentine più “wilderness “, con un territorio che ben si presta alle escursioni in mtb, allo scialpinismo e alle escursioni con le ciaspole. Da visitare il museo della grande guerra di Caoria e l’Ecomuseo del Vanoi.

Indicazioni

Si parte da Canal S. Bovo, direzione Caoria. Al bivio proseguire dritti direzione P.sso Brocon, dopo circa un km, in prossimità di una curva girare a dx. (bivio Giaroni) e proseguire per strada asfaltata fino a Caoria, dove dopo il ponte sul Vanoi si sale verso il Rif. Refavaie, sempre su strada asfaltata. Prima di raggiungere il rifugio, nei pressi del ponte tenersi a sx direzione Passo 5 Croci per 2,5 km su sterrato, al bivio seguire indicazioni per M.ga Coppola a dx, salita ripida su sterrato, fino nei pressi del Rif. M.ga Coppola di sotto, bivio con sbarra sulla dx, direzione Laghetti sempre su sterrato, poi sentiero nei pressi del Lago Nero che si congiunge con altra strada sterrata. Al bivio scendere superando M.ga Laghetti e al 2° bivio tenersi a sx. a salire su strada sterrata (1^ possibilità di rientro a valle). Dopo 1,5 Km fare attenzione in prossimità di un tornante sulla dx. tracce di sentiero (si prosegue a piedi per circa 50 mt, prima in salita poi in discesa), di nuovo in bici breve tratto tecnico che si congiunge ad una forestale che scende fino a Malga Coldosè. Al bivio (possibilità di rientro a valle), girare a sx in salita per raggiungere M.ga Fosernica di Dentro e successivamente M.ga Fosernica di Fuori. Quindi in discesa per oltre 6 km senza mai lasciare la via principale. Al bivio (Valzanca), scendere verso dx. fino a Ponte Stell, quindi mantenersi sulla dx. scendendo fino al bivio che si incontra sulla dx per immettersi nella vecchia mulattiera che porta in paese a Caoria o altrimenti continuare per la strada principale,(discesa bella ma a tratti tecnica, attenzione se bagnata!!). Da Caoria rientrare a Canal S. Bovo lungo la strada principale.

1

 "Mi piace" / 0 Commenti
Condividi questo articolo: